tr?id=945082922274138&ev=PageView&noscript=1 Speciale Redditi 2015

SPECIALE REDDITI 2015


Abbiamo pubblicato una serie di importanti documenti che riteniamo possano essere un valido aiuto per una corretta compilazione delle dichiarazioni dei redditi.

 

- Nella sezione "CIRCOLARI" potrete trovare le seguenti informative:

Apertura del MEF e delle Entrate alla proroga del 730

Società in opzione ed energie rinnovabili

Proroga versamenti modello UNICO 2015

Attenzione alla vendita dei terreni agricoli: non sempre sono esenti dalla tassazione

Redditi di allevamento, l’opzione per il regime normale

Agriturismo, ricavi con coefficiente di redditività al 25%

Allevamento, reddito eccedente e quadro RD

Energie rinnovabili, modalità differenti per la compilazione della dichiarazione

 

- Nella sezione "QUESITI E RISPOSTE" troverete i nostri pareri relativamente a:

- Vorrei avere chiarimenti in merito all’IRAP. In modo particolare vorrei sapere se l’aliquota ridotta dell’1,9% spetta a tutti oppure solo al tipo di attività svolta e come si determina la base imponibile.

- Sono un allevatore e vorrei sapere quali sono le condizioni per poter compilare il quadro RD del modello unico. Alcuni colleghi lo compilano anche senza possedere terreno è corretto?

- Posso detrarre le spese veterinarie sostenute nel 2014 per la cura di un cane che non è di mia proprietà, ma della zia convivente? In caso positivo cosa serve?

- Una società semplice che conduce dei terreni agricoli in affitto, nel corso del 2014, ha affittato, ad un altro agricolo, una parte dei terreni attraverso un contratto di concessione per coltivazione stagionale. Dato che la società non dichiara reddito domenicale, vorremmo sapere se il canone del contratto dovrà essere assoggettato a tassazione tra i redditi diversi. Preciso che la società non è proprietaria di terreni e che l'appezzamento di terreno non utilizzato direttamente dalla società è stato concesso a terzi attraverso una concessione per coltivazione stagionale (ai sensi dell'articolo 56 della legge 203/82) per il quale viene percepito un canone come corrispettivo.

- Sono il titolare di un'attività di allevamento gestita sotto forma di soc. semplice. Desidero avere un chiarimento in merito all'applicazione del coefficiente (due) che mi obbliga a raddoppiare il reddito derivante dal calcolo dell'eccedenza degli animali allevati.

- Coloro che emettono fatture elettroniche nei confronti della pubblica amministrazione, cosa devono indicare quest’anno nel modello unico?

- Ho sostituito le finestre nel mio fabbricato rurale. Vorrei sapere se compete l’agevolazione del 65% quale intervento di riqualificazione energetica e quale sia la prassi da seguire?

Vorrei sapere se la vendita di carne cotta rientra nella determinazione del reddito su base forfettaria di cui all’art. 56 bis (15%) oppure se devono essere tassati a costi/ricavi.

- Sono un pensionato in possesso di partita iva, ma esonerato dagli adempimenti fiscali in quanto ho un volume di affari inferiore a 7.000 euro. Posso presentare il modello 730?

- Sono proprietario di un terreno agricolo che ho concesso in locazione solamente per il 40% ad un imprenditore agricolo professionale, con regolare contratto. In vista della dichiarazione dei redditi (730/2015), è giusto compilare due diversi righi per lo stesso terreno? Nel primo indicherei l’intero reddito dominicale con percentuale di possesso del 100%; nel secondo verrebbe indicato l’intero reddito agrario, ma con percentuale di possesso del 60%, che corrisponde alla superficie del terreno in mio possesso.

- Una SRL agricola per poter optare per la tassazione catastale deve avere nella denominazione sociale la dicitura "Società Agricola" ed avere come oggetto sociale l'esercizio "esclusivo dell'attività agricola". Sono venuto a conoscenza di recenti modifiche che permettono di avere due rami aziendali per la stessa SRL: uno agricolo che risponde ai parametri sopra indicati con tassazione su base catastale e l'altro ramo di commercio che viene tassato a bilancio. È possibile ciò? Ho sempre pensato che la stessa ditta o è agricola (e quindi svolge esclusivamente attività di cui al 2135) e allora opta per la tassazione catastale, viceversa tutta la sua attività (compresa quella agricola) va a bilancio.

- Vorrei sapere come sono tassate le indennità di esproprio.

- Gli immobili accatastati nella categoria D/10 (strumentali all’attività agricola), affittati insieme a terreni agricoli a un imprenditore agricolo, vanno indicati nel quadro B del modello 730? Inoltre, è necessario indicarli anche nel quadro FC3 (patrimonio immobiliare) del nuovo Isee?

- La fattispecie prospettata è quella di una S.r.l. agricola che opta per la tassazione su base catastale: come determina il reddito nel caso dei commi 1, 2 e 3 dell'art. 56 bis del TUIR, visto che le disposizioni non si applicano, tra le altre, alle S.R.L.? Per esempio, nel caso di una S.R.L. agricola che trasforma prodotti ortofrutticoli coltivati e presta lo stesso servizio a terzi.

 

SEGUICI:

logo bottom 03