tr?id=945082922274138&ev=PageView&noscript=1 Contratto di affiancamento

Contratto di affiancamento

Il progressivo invecchiamento degli imprenditori nel settore dell’agricoltura rappresenta un tema delicato e sentito, una problematica ineludibile contro cui è necessario non farsi trovare impreparati. A tale scopo, la Legge di Bilancio 2018 (L. 205/2017) ha introdotto specifiche opportunità per favorire il passaggio generazionale.

Tra queste, un importante strumento previsto è il contratto di affiancamento, utilizzabile dai giovani di età compresa tra i 18 ed i 40 anni, che non siano proprietari di terreni o titolari di diritti reali di godimento su terreni agricoli. Tale contratto dovrà essere sottoscritto dal giovane agricoltore con imprenditori agricoli o coltivatori diretti di età superiore a 65 anni o pensionati.

La stipula del contratto di affiancamento attribuisce al giovane agricoltore specifici benefici: in caso di vendita del terreno, al giovane imprenditore viene attribuito il diritto di prelazione, mentre ai fini previdenziali esso sarà iscritto in qualità di Imprenditore Agricolo Professionale (IAP). Un ulteriore vantaggio derivante dall’affiancamento consiste nella possibilità di accedere in via prioritaria alle agevolazioni previste dal D. Lgs. 185/2000.

A tal proposito, il nostro Ufficio Studi ha elaborato un documento composto da una breve guida sull’istituto nonché da una bozza di atto da sottoscrivere fra le parti. Si tratta di documenti di indubbio interesse per chi volesse approfondire questo argomento.


  • Guida al contratto di affiancamento in agricoltura
  • Bozza contratto di affiancamento in agricoltura

 Scarica il pacchetto cliccando qui(*)

 *Si precisa che i documenti fanno parte di un pacchetto scaricabile in formato zip. Per qualsiasi informazione potete contattarci all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SEGUICI: