tr?id=945082922274138&ev=PageView&noscript=1 consulenzaagricola.it

Le proposte per la PAC 2021-2027 (di Angelo Frascarelli)

12/06/2018 | Circolare n. 188/2018

 

Molte decisioni affidate agli Stati membri, che dovranno redigere un piano strategico. Cinque tipi di pagamenti; scompare il greening e (forse) anche i titoli. Capping obbligatorio. Dall’agricoltore attivo all’agricoltore vero e proprio.

Il 1° giugno 2018, la Commissione europea ha presentato al Parlamento e al Consiglio europeo le proprie proposte legislative sulla PAC 2021-2027.

Si tratta di un passo fondamentale e decisivo per delineare il futuro della PAC; le proposte della Commissione indicano:

  • i nuovi strumenti della PAC: pagamenti diretti, sviluppo rurale, misure di mercato;
  • gli obiettivi e gli indicatori;
  • i dettagli applicativi sui pagamenti diretti (tipologia e valore dei pagamenti disaccoppiati e accoppiati, agricoltore attivo, capping) sulle misure di mercato (ortofrutta, vitivinicolo, olio di oliva, apicoltura) e sulle misure dello sviluppo rurale.

Le novità sono molteplici, a cominciare dal decisivo ruolo degli Stati membri nel decidere gli strumenti della Pac, con la redazione di un “piano strategico sulla PAC”, i nuovi pagamenti diretti, la convergenza, la possibilità di abolire i titoli, il capping, la nuova definizione di agricoltore attivo, chiamato genuine farmer (agricoltore vero o autentico).

Tre regolamenti

La proposta della Commissione europea si articola in tre regolamenti:

  • regolamento del piano PAC;
  • regolazione orizzontale;
  • regolamento che modifica l'OCM.

Il primo regolamento riunisce in un’unica cornice legislativa tre precedenti atti normativi:

  • l’attuale regolamento sui pagamenti diretti (Reg. 1307/2013);
  • le misure settoriali, contenute attualmente nell’OCM (Reg, 1308/2013);
  • l’attuale regolamento sullo sviluppo rurale (Reg. 1305/2013).

Il secondo regolamento è la rivisitazione dell’attuale regolamento orizzontale (Reg. 1306/2013).

Il terzo regolamento mantiene l'architettura e le caratteristiche principali del Reg. 1308/2013, modificando un numero limitato di disposizioni, ma soprattutto elimina le disposizioni relative agli interventi settoriali che in futuro saranno disciplinati dal primo regolamento e faranno parte degli Stati membri al fine di garantire una migliore coerenza degli interventi della PAC.

I pagamenti diretti

La proposta di regolamento classifica i pagamenti in due categorie e sei tipologie:

  • disaccoppiati: sostegno al reddito di base, sostegno complementare per i giovani agricoltori, sostegno complementare ridistributivo, eco-schema;
  • accoppiati: sostegno accoppiato al reddito e pagamento specifico per il cotone.

Rimane la possibilità per lo Stato membro di prevedere un pagamento forfettario specifico per i piccoli agricoltori e sostitutivo dei Pagamenti diretti, la cui definizione dovrà essere riportata nel Piano strategico della PAC.

Tab. 1: tipologie di pagamenti diretti nella programmazione 2021-2027

Tipologia di pagamento

Obbligatorietà

Sostegno al reddito di base per la sostenibilità

Si

Sostegno al reddito ridistributivo complementare per la sostenibilità

Si

Sostegno al reddito complementare per i giovani agricoltori

No

Schema volontario per il clima e l’ambiente (Eco-Scheme)

No

Sostegno accoppiato al reddito

No

Allegati:

Proposta di Regolamento del Parlamento Europeo e del Consiglio (FINAL PAC 392)

Proposta di Regolamento del Parlamento Europeo e del Consiglio (FINAL PAC 393)

Proposta di Regolamento del Parlamento Europeo e del Consiglio (FINAL PAC 394)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

SEGUICI:

logo bottom 03