Le proposte per la PAC 2021-2027 (di Angelo Frascarelli)

12/06/2018 | Circolare n. 188/2018

 

Molte decisioni affidate agli Stati membri, che dovranno redigere un piano strategico. Cinque tipi di pagamenti; scompare il greening e (forse) anche i titoli. Capping obbligatorio. Dall’agricoltore attivo all’agricoltore vero e proprio.

Il 1° giugno 2018, la Commissione europea ha presentato al Parlamento e al Consiglio europeo le proprie proposte legislative sulla PAC 2021-2027.

Si tratta di un passo fondamentale e decisivo per delineare il futuro della PAC; le proposte della Commissione indicano:

  • i nuovi strumenti della PAC: pagamenti diretti, sviluppo rurale, misure di mercato;
  • gli obiettivi e gli indicatori;
  • i dettagli applicativi sui pagamenti diretti (tipologia e valore dei pagamenti disaccoppiati e accoppiati, agricoltore attivo, capping) sulle misure di mercato (ortofrutta, vitivinicolo, olio di oliva, apicoltura) e sulle misure dello sviluppo rurale.

Le novità sono molteplici, a cominciare dal decisivo ruolo degli Stati membri nel decidere gli strumenti della Pac, con la redazione di un “piano strategico sulla PAC”, i nuovi pagamenti diretti, la convergenza, la possibilità di abolire i titoli, il capping, la nuova definizione di agricoltore attivo, chiamato genuine farmer (agricoltore vero o autentico).

Tre regolamenti

La proposta della Commissione europea si articola in tre regolamenti:

  • regolamento del piano PAC;
  • regolazione orizzontale;
  • regolamento che modifica l'OCM.

Il primo regolamento riunisce in un’unica cornice legislativa tre precedenti atti normativi:

  • l’attuale regolamento sui pagamenti diretti (Reg. 1307/2013);
  • le misure settoriali, contenute attualmente nell’OCM (Reg, 1308/2013);
  • l’attuale regolamento sullo sviluppo rurale (Reg. 1305/2013).

Il secondo regolamento è la rivisitazione dell’attuale regolamento orizzontale (Reg. 1306/2013).

Il terzo regolamento mantiene l'architettura e le caratteristiche principali del Reg. 1308/2013, modificando un numero limitato di disposizioni, ma soprattutto elimina le disposizioni relative agli interventi settoriali che in futuro saranno disciplinati dal primo regolamento e faranno parte degli Stati membri al fine di garantire una migliore coerenza degli interventi della PAC.

I pagamenti diretti

La proposta di regolamento classifica i pagamenti in due categorie e sei tipologie:

  • disaccoppiati: sostegno al reddito di base, sostegno complementare per i giovani agricoltori, sostegno complementare ridistributivo, eco-schema;
  • accoppiati: sostegno accoppiato al reddito e pagamento specifico per il cotone.

Rimane la possibilità per lo Stato membro di prevedere un pagamento forfettario specifico per i piccoli agricoltori e sostitutivo dei Pagamenti diretti, la cui definizione dovrà essere riportata nel Piano strategico della PAC.

Tab. 1: tipologie di pagamenti diretti nella programmazione 2021-2027

Tipologia di pagamento

Obbligatorietà

Sostegno al reddito di base per la sostenibilità

Si

Sostegno al reddito ridistributivo complementare per la sostenibilità

Si

Sostegno al reddito complementare per i giovani agricoltori

No

Schema volontario per il clima e l’ambiente (Eco-Scheme)

No

Sostegno accoppiato al reddito

No

Allegati:

Proposta di Regolamento del Parlamento Europeo e del Consiglio (FINAL PAC 392)

Proposta di Regolamento del Parlamento Europeo e del Consiglio (FINAL PAC 393)

Proposta di Regolamento del Parlamento Europeo e del Consiglio (FINAL PAC 394)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Tags (argomenti correlati): , , , , ,

Professionisti di riferimento

Maurizio LeoDocente Scuola di istruzione
Guardia di Finanza Roma
Gian Paolo TosoniPubblicità de Il Sole 24 ORE
Esperto in Materia Fiscale del Settore Agricolo
Luciano MattarelliEsperto in Materia Fiscale del Settore Agricolo
Angelo FrascarelliProfessore Associato
Università degli Studi di Perugia

Professionisti di riferimento

Maurizio LeoDocente Scuola di istruzione
Guardia di Finanza Roma
Gian Paolo TosoniPubblicità de Il Sole 24 ORE
Esperto in Materia Fiscale del Settore Agricolo
Luciano MattarelliEsperto in Materia Fiscale del Settore Agricolo
Angelo FrascarelliProfessore Associato
Università degli Studi di Perugia

SEGUICI: