Legge di bilancio 2018: in arrivo il bonus verde

17/10/2017 | Circolare n. 323/2017

Continuano i lavori istituzionali in vista della prossima approvazione della Legge di Bilancio 2018 e, stando alle ultime indiscrezioni, potrebbero esserci novità interessanti, in particolare per gli operatori del settore florovivaistico.

Nella giornata di ieri, infatti, è stato approvato un emendamento al disegno di legge che destina risorse al fine dell’introduzione del cosiddetto “Bonus Verde”, che consiste in una detrazione fiscale pari al 36% delle spese sostenute per interventi relativi al verde privato.

Nello specifico, saranno oggetto di agevolazione tutte le spese sostenute e documentate per attività di sistemazione, recupero e realizzazione del verde privato finalizzati all’assorbimento delle polveri sottili, alla mitigazione dell’inquinamento acustico e alla riduzione delle escursioni termiche.

Potranno essere agevolati, infatti, gli interventi svolti nelle aree scoperte di pertinenza delle unità immobiliari private di qualsiasi genere (come terrazzi, giardini, anche condominiali) anche mediante impianti di irrigazione, nonché a lavori di recupero del verde di giardini di interesse storico.

La finalità della previsione è quella di incentivare la realizzazione di interventi di riqualificazione e recupero delle aree da destinare a zone verdi con l’obiettivo di implementare il verde privato e renderlo un fattore essenziale di sviluppo delle città.

Già da tempo si discuteva della possibilità di introdurre una detrazione fiscale per promuovere le attività di miglioramento del verde privato e già da un paio d’anni sembrava imminente la sua approvazione. Solo con questa Legge di Bilancio, però, tale previsione sembra possa diventare realtà: stando ai si dice, occorrerà ancora qualche giorno prima di arrivare al testo definitivo.

Come facilmente immaginabile, il bonus verde potrà rivelarsi un’importante opportunità per tutti gli operatori del settore florovivaistico (produttori, giardinieri, commercianti, paesaggisti), i quali saranno presto chiamati ad intervenire per la concreta esecuzione delle attività agevolate.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Professionisti di riferimento

Maurizio LeoDocente Scuola di istruzione
Guardia di Finanza Roma
Gian Paolo TosoniPubblicità de Il Sole 24 ORE
Esperto in Materia Fiscale del Settore Agricolo
Luciano MattarelliEsperto in Materia Fiscale del Settore Agricolo
Angelo FrascarelliProfessore Associato
Università degli Studi di Perugia

Professionisti di riferimento

Maurizio LeoDocente Scuola di istruzione
Guardia di Finanza Roma
Gian Paolo TosoniPubblicità de Il Sole 24 ORE
Esperto in Materia Fiscale del Settore Agricolo
Luciano MattarelliEsperto in Materia Fiscale del Settore Agricolo
Angelo FrascarelliProfessore Associato
Università degli Studi di Perugia

SEGUICI: