tr?id=945082922274138&ev=PageView&noscript=1 Banca Dati - Domande e Risposte

Domande e risposte

 

Sono un viticoltore e ho una piccola cantina in cui produco vini e liquori dalle mie uve. Ho sentito dire che se il vino ha una gradazione troppo elevata rischio di perdere il diritto alla detrazione IVA in base alle percentuali di compensazione. È vero?

 

Sono un produttore agricolo di mele in regime speciale IVA. Nei giorni scorsi con il mio trattore ho fatto dei piccoli lavori di pulizia dei fossi nel fondo del mio vicino.

Posso, con la mia partita IVA in cui risulta esclusivamente l’attività agricola, emettere fattura per questa operazione?

 

La nostra Cooperativa agricola a mutualità prevalente che svolge attività di oleificio, possiede un punto vendita al dettaglio in cui vengono venduti, oltre all'olio extravergine di oliva di produzione propria, una piccola parte di prodotti acquistati da altre aziende; precisiamo che la Cooperativa rispetta abbondantemente i requisiti di "mutualità prevalente".
Vorremmo sapere se i commessi addetti alla vendita possono essere inquadrati nel settore agricolo come "impiegati iscritti Enpaia".

 

La nostra cooperativa agricola ha alle proprie dipendenze un operaio agricolo OTI al quale vengono corrisposti gli assegni familiari.
Vorremmo conoscere l'esatta procedura per richiedere il rimborso degli assegni anticipati all'operaio OTI attraverso le denunce trimestrali DMAG.

 

Vorrei porre un quesito in merito al calcolo dei contributi INPS impiegati agricoli in azienda con sede in zona svantaggiata.

Agli stipendi lordi calcolo l'8,84% a carico del dipendente + l'8,4056% o 8,8536% (per impiegati tempo determinato) a carico della ditta; al totale ottenuto tolgo lmporto assegno nucleo familiare ed aggiungo l'importo della trattenuta pensionati (dipendente con assegno di invalidità). Nei versamenti con F24 sezione INPS, il tributo con causale DM10 mi viene indicato per un importo superiore per circa € 130,00 mensili. Sono a chiedere pertanto: tale differenza a cosa può essere dovuta? In un anno tale importo risulta di circa € 1560,00

 

Siamo un oleificio cooperativo in Puglia, la nostra è una cooperativa agricola a mutualità prevalente.

Vorremmo sapere se per i nostri impiegati agricoli possiamo usufruire degli sgravi contributivi come da circolare INPS n. 166/2000 (e s.m.i.) per le zone agricole svantaggiate, essendo la nostra sede a Fasano.

 

Vorrei commercializzare una lettiera per animali composta in parte da prodotti come mais o orzo che sono soggetti ad aliquota IVA agevolata. Pensate che potremmo applicare un’aliquota ridotta al mio nuovo prodotto?

 

Un socio di società semplice agricola lavorante, iscritto alla previdenza agricola, qualora dovesse iniziare a svolgere anche attività di dipendente in una cooperativa agricola, dovrà porre attenzione alle ore lavorate per la cooperativa agricola per non perdere le agevolazioni fiscali/previdenziali previste in ambito agricolo oppure tale problema non sussiste essendo dipendente di cooperativa agricola?

SEGUICI:

logo bottom 03