tr?id=945082922274138&ev=PageView&noscript=1 Banca Dati - Domande e Risposte

Domande e risposte

 

Sono un allevatore di maiali. Un mio conoscente, che svolge attività di fecondazione artificiale degli animali, mi ha chiesto di poter acquistare del seme dei miei verri da utilizzare nella sua attività. Quale sarebbe la corretta aliquota IVA da applicare a tale operazione?

 

Tizio ha richiesto titoli nel 2015 come produttore di ortofrutta, partendo da un premio base di 26,06 €/Ha per una superficie totale ammissibile di Ha 6,01.

Detta superficie è rimasta invariata nel 2016 e il precedente CAA ha proceduto con una domanda di conferma come piccolo agricoltore, motivo per il quale non ha ottenuto il pagamento nonostante il titolo base fosse aumentato a circa 50 €/Ha.

Nel 2017, l'azienda ha aumentato la superficie condotta acquistando nel contempo titoli PAC per una superficie di 0,57 Ha ed ha ottenuto un pagamento del premio per un totale di € 974,61, avendo fatto domanda unica classica.

Nel 2018, successivamente al ricalcolo dei titoli, l'azienda si è vista cancellare tutti i titoli assegnati nel 2015 ed attualmente detiene nel registro solo il titolo acquistato di Ha 0,57.

Ci troviamo quindi con il caso di un soggetto che per 2 anni non ha percepito premio PAC (anomalia: mancato raggiungimento soglia minima di pagamento), al terzo anno invece gli viene pagato l'intero importo calcolato, ma con il ricalcolo 2018 gli vengono cancellati i titoli non pagati nei primi 2 anni.

A questo punto solo una domanda sorge spontanea: per quale motiva AGEA ha pagato la domanda PAC 2017?

 

Al fine di soddisfare il greening con EFA per azienda di 20 ettari mi viene proposto di seminare un miscuglio di azotofissatrici composto in numero di semi da: 22% trifoglio alessandrino, 29% trifoglio squarroso e 49% di grano tenero. Mi si dice che posso raccogliere il grano tenero e, in una fase successiva, sovesciare il trifoglio.

Sono in regola? Che matrice devo dichiarare sulla domanda PAC?

 

In data 1 gennaio 2017 ho concesso in comodato, scadente il 31 dicembre 2024, un terreno a mio nipote (figlio di mio fratello) avente la qualifica di coltivatore diretto. Avendo intenzione di cedergli il terreno in oggetto, mio nipote può esercitare il diritto di prelazione senza interpellare i confinanti?

 

Salve vorrei porre un quesito relativo a quanto si legge sugli orientamenti riguardo la prossima PAC. Si prevede un taglio ai premi a partire dai 60.000 euro, però non si comprende bene quali saranno i meccanismi che potranno attenuare l'impatto del capping. Oltre alla detrazione per la manodopera salariata si prevede anche che rientri nel calcolo della manodopera il lavoro prestato dal titolare o dai soci di una eventuale società agricola?

Nel caso specifico una società semplice agricola che oggi percepisce circa 200.000 euro, la cui manodopera è apportata da 4 soci e 2 salariati subirà pesanti effetti a causa del capping? Converrà ai 4 soci lo scioglimento dell'azienda e la costituzione di 4 nuove ditte individuali?

 

Sono un olivicoltore che vende le olive, circa 500 quintali l'anno. Da quest'anno vorrei anche comprarle da altri olivicoltori e rivenderle, vorrei sapere se devo avere il registro di carico e scarico Sian.

 

In vista dell'arrivo della nuova PAC si chiede: una azienda che intenda affittare terra e titoli per il biennio 2019 - 2020 perde il diritto alla nuova attribuzione e fissazione dei titoli affittati? I titoli affittati verranno conteggiati nel valore all'azienda affittuaria? È previsto un sistema, come per la riforma precedente, che consenta all'affittuario di fissarli a nome del proprietario?

 

Ho un’attività agricola e agrituristica vorrei sapere come definire il valore della produzione ai fini dell’applicazione delle deduzioni IRAP previste dall’art. 11 del D.Lgs 446/1997. Devo considerare anche la produzione agricola?

 

Il punto vendita diretta (macelleria) di un'azienda agricola posto in zona urbana è soggetto al pagamento della TARI tenendo conto che l'azienda provvede già allo smaltimento dei rifiuti di origine animale di cat.3 attraverso ditte specializzate?

 

Sto avviando un’attività di trasformazione e commercializzazione del mio latte.

Sono andato in Comune ed ho aggiornato il SUAP comunicando l’avvio dell’attività di trasformazione del latte in formaggi, panna e burro. Mi hanno detto che per la produzione del burro bisogna avere un registro informatico con il SIAN perché prodotto sotto controllo.

SEGUICI:

logo bottom 03