tr?id=945082922274138&ev=PageView&noscript=1 Banca Dati - Domande e Risposte

Domande e risposte

Sono titolare di un’azienda agricola e quest’anno intendiamo vendere un vecchio trattore impiegato nella nostra attività per provvedere all’acquisto di un nuovo mezzo agricolo. Siccome la nostra azienda è in regime speciale IVA, vorremmo sapere come deve essere fatturata tale operazione e le modalità di registrazione.

La mia società agricola ha preso in affitto una cella frigorifera nella quale conserva patate ottenute dai propri terreni. Nell’ipotesi in cui intenda acquistare patate da altri agricoltori, rispettando il vincolo della prevalenza, e tutto il prodotto venga frigoconservato e trattato con antigermoglianti, tale attività è considerata agricola, pur non essendovi tecnicamente una vera e propria manipolazione?
La tassazione viene regolata secondo le disposizione del reddito agrario oppure produce reddito d'impresa?

Sono un imprenditore agricolo proprietario di un fondo che confina con l’area di un campeggio. Mi è stato chiesto di concedere in affitto il terreno, per poter ampliare l’area dell’attività del camping. Il reddito derivante dalla concessione in locazione, come deve essere determinato?

In seguito ad un evento naturale (grandinata) il raccolto della mia azienda agricola ha subito una notevole diminuzione, da me quantificata in circa il 40% della produzione che normalmente avrei ottenuto. Sono previsti particolari sgravi, ai fini fiscali, per tale situazione?

Sono un coltivatore diretto, ho stipulato un contratto di spandimento fanghi di depurazione in agricoltura con una società che opera in tale settore. Il contratto prevede che mi vengano corrisposti due tipologie di compensi, il primo a titolo di incentivo per l’utilizzo dei fanghi e il secondo per l’eventuale lavorazione di distribuzione dei fanghi sul terreno, nel caso tale operazione venga effettuata direttamente con i macchinari utilizzati solitamente per l’attività agricola. Queste due tipologie di compensi come devono essere tassati?

Sono titolare di una azienda agricola di circa 15 ettari di ulivi secolari (2000 piante) vorrei sapere se l'attività di potatura che svolgo con i miei mezzi presso terzi può essere considerata come attività connessa? E se si che aliquota IVA devo applicare il 21% o il 10%?

Sono un giovane coltivatore che ha intenzione di aprire anche un’attività agrituristica in Emilia Romagna. Vorrei sapere alcune indicazioni di massima nonché le principali regole da rispettare per svolgere questo particolare tipo di attività.

Sono titolare di un’azienda agricola che svolge attività di allevamento di bovini. Ho intenzioni di intraprendere anche l’attività di macellazione degli stessi. Il passaggio interno dei bovini dall’attività di allevamento a quella di macellazione deve essere assoggettato ad IVA?

SEGUICI: