tr?id=945082922274138&ev=PageView&noscript=1 Banca Dati - Domande e Risposte

Domande e risposte

Etichettatura vini Igt: informazioni facoltative sull'etichetta non di legge

 

Siamo un'azienda che produce vino, in conto lavorazione, dalle uve provenienti dai propri vigneti. Non possediamo un codice ICQRF e pertanto sull'etichetta di legge indichiamo correttamente lo stabilimento che imbottiglia per nostro conto.
Abbiamo abbastanza chiara la normativa riguardo all'etichetta di legge che normalmente viene posta sul retro della bottiglia.
Il nostro dubbio è se particolari restrizioni vengono applicate anche all' etichetta che viene posta sul fronte, ma che non deve essere considerata di legge.
Un esempio: si può scrivere sull'etichetta non di legge la varietà del vino rivendicabile seguita dal comune in cui ricadono i vigneti, e che peraltro sono effettivamente tracciati sul proprio schedario vitivinicolo?  Si può scrive ad esempio "sangiovese di Bomarzo"? Per cominciare a far conoscere e promuovere il territorio dell'azienda? Sull'etichetta di legge comunque limitarsi a scrivere la dizione corretta e completa " Lazio Igt sangiovese".

Per leggere la risposta devi avere un abbonamento attivo a BANCA DATI.


   


SEGUICI: