tr?id=945082922274138&ev=PageView&noscript=1 Banca Dati - Domande e Risposte

Domande e risposte

 

Per quanto riguarda la detrazione dell'IVA da parte dell'acquirente che riceve la fattura elettronica, fatto il caso pratico di una fattura datata 28/02 e ricevuta tramite l'SDI il 05/03, il ricevente deve obbligatoriamente detrarre l'IVA con riferimento al mese di febbraio (e quindi per competenza con riferimento al mese di effettuazione dell'operazione) o ha facoltà, situazione peraltro per lui più sfavorevole, di detrarre l'IVA nel mese di marzo (mese di ricevimento della fattura)? Il mio gestionale disgraziatamente non "ragiona" per competenza.

 

I miei genitori erano proprietari di una piccola azienda agricola e titolari della qualifica di coltivatore diretto. Qualche mese fa, mio padre è venuto a mancare ed ho ereditato un appezzamento di terreno.

Ora vorrei acquistare un fondo vicino usufruendo delle agevolazioni PPC. Posso farlo anche se non possiedo alcuna qualifica soggettiva?

 

Alcuni mesi fa è venuto a mancare nostro padre il quale svolgeva la professione di agronomo. In base agli accordi presi da mio padre, alcune delle fatture emesse saranno saldate dai clienti solo al 30 giugno del 2019 ed altre competenze saranno fatturate entro il mese di aprile. Possiamo attendere di concludere le suddette operazioni prima di cessare la partita IVA?

 

Nell'ambito delle assunzioni congiunte di lavoratori agricoli effettuate da due aziende legate da vincoli di parentela la norma prevede che la capofila provveda a tutti gli adempimenti sia burocratici sia economici in quanto provvedendo lei sia ai LUL che alle denunce INPS tutte le spese sono a carico della capofila.

Qual è il metodo corretto per addebitare all'altra azienda la quota di spese inerenti la manodopera, servizi, IRPEF e contributi? Si può emettere fattura? Come va rendicontato e addebitato il costo sostenuto dalla capofila all'altra azienda.

SEGUICI:

logo bottom 03