tr?id=945082922274138&ev=PageView&noscript=1 Circ. n. 119/2015 - Altre indicazioni sui registri dematerializzati

Archivio

Altre indicazioni sui registri dematerializzati

21/04/2015 | Circolare n. 119/2015

In attuazione del decreto legge n. 91/2014 denominato Campolibero, convertito dalla legge n. 116/2014 e in particolare di quanto previsto dall'articolo 1-bis, il ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali ha emanato oggi il decreto n. 293 contenente le attese disposizioni per la tenuta in forma dematerializzata dei registri nel settore vitivinicolo.

L'obbligo della tenuta dei registri in forma telematica, nell'ambito dei servizi del Sian, partirà dal 1° gennaio 2016, ma per scelta volontaria le aziende potranno anticiparlo dal 1° agosto 2015.

L'articolo 2 stabilisce quali operatori saranno soggetti al nuovo registro e quali i soggetti esonerati. Ogni stabilimento o deposito sarà soggetto alla tenuta di un registro distinto. La gestione del registro telematico potrà essere delegata ad un'impresa specializzata come definita all'articolo 1, lettera p). I termini per le registrazioni e le relative operazioni sono indicati nell'articolo 5. Gli operatori che utilizzano la contabilità computerizzata avranno 30 giorni per completare le registrazioni e ugualmente le aziende con produzione inferiore a 1.000 ettolitri e prevalentemente di produzione aziendale godranno della possibilità di effettuare le registrazioni entro i 30 giorni. Ulteriori semplificazioni sono previste per i produttori sotto i 1.000 ettolitri annui, attraverso registrazioni cumulate durante il periodo vendemmiale. Le aziende dovranno essere in grado di produrre documenti giustificativi attendibili come indicato nel paragrafo 3 dell'articolo 5 del decreto. L'operatore non avrà responsabilità in caso di impossibilità di adempiere agli obblighi in caso di malfunzionamento del sistema informatico.

La compilazione dei registri potrà avvenire direttamente online sul portale oppure via webservice. Gli operatori in possesso di un software gestionale potranno continuare a utilizzarlo, collegandosi in webservice con il Sian. Le informazioni saranno trasmesse in automatico con apposita procedura nel Sian. Le aziende sprovviste di tali applicativi opereranno in modalità on-line compilando i registri direttamente sul portale Sian. Nell'allegato 1 sono stabilite le modalità di designazione sul registro e nell'allegato 2 sono precisati quali elementi devono essere riportati per determinate operazioni.

Con successivo decreto dell'Icqrf saranno definiti gli aspetti tecnici e di dettaglio per il corretto funzionamento del nuovo sistema.

Fonte: Decreto Mipaaf 293

 

 ©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

0_gsa_footer.jpg

SEGUICI:

logo bottom 03