tr?id=945082922274138&ev=PageView&noscript=1 Circ. n. 153/2015 - Ultime novità in materia di PAC e PSR

Archivio

Ultime novità in materia di PAC e PSR

15/05/2015 | Circolare n. 153/2015

Riportiamo di seguito le ultime importanti novità intervenute in materia di PAC e PSR.

Il Ministro delle politiche agricole ha firmato il decreto ministeriale n. 1566 del 12 maggio 2015.

Le principali novità del nuovo decreto:

1)      Scadenze:

- proroga della presentazione delle domande (assegnazione titoli, DU) al 15 giugno 2015;
- proroga della presentazione delle domande PSR al 15 giugno 2015, se le Regioni adottano il relativo provvedimento;
- modifiche alla DU: 15 giugno 2015;
- aggiornamento del fascicolo aziendale: 15 giugno 2015;
- adesione al regime dei piccoli agricoltori: 15 ottobre 2015 (nel precedente DM era al 15 settembre 2015);
- contratti di fornitura per i premi del pomodoro da industria: 15 giugno 2015;

2) premi ovini:

- l’obiettivo di risanamento di cui all’articolo 22, comma 3, lettera b) è considerato raggiunto nel caso di greggi composte unicamente da capi con genotipo ARR/ARR o da almeno 10 anni si siano impiegati per la monta esclusivamente arieti di genotipo ARR/ARR.

3) premi latte:

- non è necessaria l’iscrizione ai Libri genealogici e Registri anagrafici;
- non è necessaria l’adesione ai controlli funzionali latte;
- sono stati reintrodotti i criteri di qualità come nel vecchio articolo 68.

Agea ha pubblicato la Circolare n. ACIU.2015.236 del 14 maggio 2015 che modifica la Circolare 139 del 20 marzo 2015 sulla ricognizione preventiva.

Le principali novità della Circolare:

1)      trasferimento del “requisito 2013” (art. 24, par. 8, Reg. 1307/2013):

  • - il trasferimento del “requisito 2013” (art. 24, par. 8, Reg. 1307/2013) è possibile solo con un trasferimento (vendita o affitto) di almeno 0,5 ettari di superficie ammissibile;
  • - il trasferimento del “requisito 2013” (art. 24, par. 8, Reg. 1307/2013) è compatibile con il trasferimento dell’art. 20 e 21 del Reg. 639/2014 (nella Circolare 139 era incompatibile);
  • - il trasferimento del “requisito 2013” deve essere contenuto nel contratto con la clausola  dell’art. 24, par. 8, Reg. 1307/2013;
  • - il trasferimento del “requisito 2013” richiede il requisito di agricoltore attivo sia per il cedente che per il cessionario;

2)      agricoltore attivo e contratti; tenuto conto che il requisito di agricoltore attivo è necessario sia per il cedente che per il cessionario;

  • - contratti sottoscritti dopo il 1° gennaio 2015: il requisito di “agricoltore attivo” deve essere posseduto alla data del contratto;
  • - contratti sottoscritti prima del 1° gennaio 2015: il requisito di “agricoltore attivo” deve essere posseduto in una data compresa tra il 1° gennaio 2015 e la data di presentazione della domanda;

3)      movimentazioni multiple:

  • si possono fare movimentazioni multiple: es. successione poi fusione; scissione poi successione;

4)      mancata corrispondenza tra proprietario e titolare dei diritti; è possibile fare il trasferimento nel caso di:

  • - soci;
  • - parentela entro il quarto grado.

5)      successione anticipata:

  • - la successione anticipata è possibile solo con il contestuale trasferimento di terra a qualsiasi titolo (donazione, vendita, affitto, comodato, ecc.);

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 

Professionisti di riferimento

Maurizio LeoDocente Scuola di istruzione
Guardia di Finanza Roma
Gian Paolo TosoniPubblicità de Il Sole 24 ORE
Esperto in Materia Fiscale del Settore Agricolo
Luciano MattarelliEsperto in Materia Fiscale del Settore Agricolo
Angelo FrascarelliProfessore Associato
Università degli Studi di Perugia

Professionisti di riferimento

Maurizio LeoDocente Scuola di istruzione
Guardia di Finanza Roma
Gian Paolo TosoniPubblicità de Il Sole 24 ORE
Esperto in Materia Fiscale del Settore Agricolo
Luciano MattarelliEsperto in Materia Fiscale del Settore Agricolo
Angelo FrascarelliProfessore Associato
Università degli Studi di Perugia

SEGUICI: